Whats Hot

           

08/03/13

Meglio Andreazzoli che male accompagnati

Conclusa l'esperienza di Zeman nella Roma, nessuno immaginava che la squadra della capitale avrebbe presto inanellato una serie di risultati positivi così lunga. Chi si attendeva ulteriori difficoltà è rimasto forse sorpreso dalle qualità che sembra avere colui che molti definivano solo una parentesi temporanea, un pò come Stramaccioni nei primi giorni di Inter. Con Aurelio Andreazzoli la Roma è al terzo successo di fila, in piena zona Europa League e non troppo distante dai quartieri alti della Champions. Il nuovo mister, classe 1953, già vice di Spalletti, conosce molto bene i giocatori giallorossi e la sua concezione di calcio sembra essere priva di dogmi imprescindibili. Una curiosità: il famoso "Aurelio", gesto tecnico esibito da Taddei in una partita contro i greci dell'Olympiakos, è stato chiamato così proprio in omaggio ad Andreazzoli, che incoraggiò Taddei a farlo anche in qualche partita ufficiale.

Nessun commento:

Posta un commento