Whats Hot

           

17/07/13

Giaccherini in Inghilterra: la sensazione è che la Juventus abbia commesso un errore

Non è stato uno degli affari di calciomercato più commentati, forse perchè il nome non è dei più altisonanti, ma il passaggio di Emanuele Giaccherini al Sunderland significa, per la Juventus, aver perso una pedina versatile e preziosa, un gregario di qualità non facimente sostituibile, capace di interpretare efficacemente diversi ruoli del centrocampo. Per carità, è arrivato tutto quel ben di Dio in attacco, ma non sono in pochi a pensare che vendere il duttile centrocampista aretino sia stata una mossa sbagliata. Solo il tempo, e i risultati, potranno smentirci o darci ragione. Per il diretto interessato, l'avventura nella Premier League rappresenterà un'esperienza interessante, in un campionato di assoluto livello, una vetrina che il commissario tecnico della nazionale terrà nella giusta considerazione. Queste le parole di Giaccherini, intervistato dalla Gazzetta dello Sport: "Non sono rimasto deluso, perché ogni società fa i propri calcoli e interessi. La Juve sicuramente ha sfruttato il mio momento, dopo la Confederations sono venute fuori alcune opportunità per loro. Ringrazio la società bianconera per quello che mi ha dato e per la possibilità di arrivare in Nazionale. Ringrazio Antonio Conte che in questi due anni mi ha dato tutto, ma spero di avergli dato molto anch'io". Non ci sono dubbi, su quest'ultimo punto. Good luck, Giac!

Nessun commento:

Posta un commento